iPad quotidiano


Da quando ho comprato il nuovo gioiellino, ho fatto numerosi esperimenti, tecnici,di usabilità, di compatibilità e di semplicità.
Tutte le prove che posso fare, sono comunque mediate da utilizzi classici,mentre lo strumento è qualcosa di estremamente nuovo e sono necessarie nuove prove.
La più importante prova sul campo è quella di utilizzare lo strumento per quello che è: un personal computer. Per fare questo ho iniziato a forzarmi di usare l’ipad al posto del computer per fare cose “tradizionali”: finche si tratta di mail, foto e video, il paragone non regge proprio, l’ipad vince alla grande, la risoluzione dello schermo consente una qualità eccezionale, video in HD ed interfaccia touch rendono l’esperienza molto intuitiva ed intrigante.


Sul versante produttività, ho provato due componenti della suite di iWork: Pages e keynote: dalle prove fatte risultano molto ben fatte, intuitive e potenti in se, quello che le limita è pero l’integrazione tra loro e con elementi esterni. La cosa più frustrante è che per prendere un immagine da Internet e inserirla dentro una presentazione ,devo uscire, salvare l’immagine dal browser al rullino, e poi inserirla dal rullino all’applicazione 😦
Da diverso tempo poi, uso dropbox come deposito personale di quasi tutti i miei documenti, l’ app consente di visualizzare moltissimi tipi di documenti, ma il fatto che non posso scaricarne un ppt ed aprirlo con keynote, questo è davvero un grosso limite. Quello che davvero manca per essere utilizzato come computer produttivo è quindi una area condivisa dalle applicazioni per scambiare i documenti.
le soddisfazioni più grandi invece le ho avute in 2 occasioni e non riguardano tanto le funzionalità quanto l’usabilità.
La prima è stata quando, di fronte alla richiesta di un amica, le ho proposto di scrivere la sua tesina con il mio iPad anche se non lo aveva mai usato prima.
L’impatto iniziale è stato subito molto friendly, e in pochissimi minuti la vedevo maneggiare la tastiera virtuale in modalità landscape con la stessa velocità che avrebbe utilizzato su quella fisica del suo netbook.

Un altro esperimento interessante è stato quello di dover andare ad una riunione di lavoro a Roma, presso l’università pontificia salesiana: mentre facevo i preparativi , ho deciso di snellire al massimo il bagaglio, lasciando a casa il mio macbook, per obbligarmi ad usare iPad per ogni situazione.
Di fronte ai miei 2 interlocutori, ho quindi sfoggiato con disinvoltura il mio “portatile”, anzitutto presentandolo come tale, e solo dopo alcuni secondi la domanda è apparsa: “ma quello è il famoso iPad?” la risposta affermativa è arrivata senza porre l’accento alle sue innovazioni, anzi minimizzandole per favorire la comprensione ai miei interlocutori non più in giovane età. Abbiamo visto assieme alcuni siti, ho mostrato il sistema di e-learning, che era l’oggetto della discussione, ed infine ho preso appunti sulle loro esigenze semplicemente con l’app nativa notes.
Nel pomeriggio poi, non ho resistito ed ho anche mostrato loro alcune peculiarità della tavoletta, ma l’obbiettivo di usarlo in una riunione, ha chiaramente messo in luce tutti i vantaggi rispetto ad un pc tradizionale, dove lo schermo, normalmente, diventa uno scudo che non consente di essere visto su due lati di un tavolo, se non assumendo posizioni innaturali per poter sbirciare tutti lo stesso monitor.


I tempi ridotti a zero di accensione e spegnimento, poi, mi consentono di poter scrivere in treno o in aereo sfruttando tutti i secondi disponibili, senza dover pensare ad un “salva” , spegni, stacca o esci, ma semplicemente premendo un tastino e ritrovandomi tutto salvato e frezzato fino al prossimo utilizzo.
Devo quindi dire che sono molto soddisfatto dall’usabilità ma spero vivamente che il multitasking introdotto nel firmware 4 possa quantomeno attenuare i limiti dovuti alla mancanza di una zona comune per la memorizzazione dei documenti.
Stiamo a vedere le prossime prove per altri utilizzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...